GESAMTKATALOG
AUTOREN
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W Z
NEWSLETTER
Email:
ANMELDEN ABMELDEN

contentPane

CAMPAGNA NAZIONALE PER L’ABOLIZIONE DELLA CONTENZIONE


LE EDIZIONI ALPHABETA VERLAG,
CON LA COLLANA 180 - ARCHIVIO CRITICO DELLA SALUTE MENTALE,

ADERISCONO ALLA "CAMPAGNA NAZIONALE PER L’ABOLIZIONE DELLA CONTENZIONE"
 

Nel catalogo della Collana 180 sono due i libri - ... e tu slegalo subito. Sulla contenzione in psichiatria di Giovanna del Giudice e Il Nodo della contenzione. Diritto, psichiatria e dignità della persona curato da Stefano Rossi con le testimonianze di filosofi, giuristi, psicologi, psichiatri e sociologi - che si occupano del tema della Contenzione e riservati a studiosi, studenti, operatori, cittadini che vogliono approfondire il tema.
 

Il direttore di Collana 180 - Archivio critico della salute mentale Peppe Dell'Acqua e il direttore delle Edizioni Alpha Beta Verlag di Merano Aldo Mazza sono stati tra i primi firmatari della Campagna nazionale per l’abolizione della contenzione promossa dal Forum Salute Mentale.

Da cinque anni la Collana 180 si pone - attraverso la pubblicazione di testi articolati intorno a quattro grandi aree tematiche Narrazioni, Riproposte, Attualità, Traduzioni - come punto di coagulo e di convergenza delle varie proposte del mondo della salute mentale. Percorre la vasta rete delle buone pratiche, incontra la storia del cambiamento delle singole persone e racconta le straordinarie imprese sociali che si sono sviluppate intorno alla questione psichiatrica.
 

Il tema della Contenzione non poteva non essere affrontato dalla Collana 180. Sono due i testi recentemente usciti : ...e tu slegalo subito. Sulla contenzione in psichiatria di Giovanna del Giudice e Il Nodo della contenzione. Diritto, psichiatria e dignità della persona a cura di Stefano Rossi.
In ...e tu slegalo subito l'autrice ci mette di fronte alla questione radicale della contenzione in psichiatria - farmacologica, psicologica e fisica, questione nella quale entra in gioco la dignità dei pazienti, ma anche degli operatori. In questo lavoro l'autrice, a partire dalla dolorosa vicenda di Giuseppe Casu, traccia i fattori, le circostanze, le giustificazioni che portano tuttora a contenere le persone in molti servizi psichiatrici ospedalieri italiani, mettendo in luce il paradigma che sostiene queste psichiatrie. In tal senso, l’opera di Giovanna Del Giudice riguarda tutti e come lo definisce Eugenio Borgna è un libro di straordinaria importanza nel far conoscere le sorgenti della violenza in psichiatria e i modi in cui superarla nel rispetto della dignità e della libertà.
Il Nodo della contenzione, invece, raccoglie gli esiti di un convegno organizzato dal Dipartimenti di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Bergamo nel febbraio 2014 dal titolo “Diritto, dignità delle persona e psichiatria”. Qui il tema della contenzione si apre alla pluri-disciplinarità con un confronto tra filosofi, giuristi, psicologi, psichiatri e sociologi voluto per far emergere il contributo che ogni sapere può fornire a questo tema così controverso. Tra gli interventi del libro quelli di: Peppe Dell'Acqua che raccoglie in sette punti quella che per lui è l'insensatezza della contenzione, Giandomenico Dodaro che osserva il problema della legittimazione giuridica dell'uso della contenzione sui pazienti psichiatrici, Michele Massa che analizza la contenzione ripercorrendo la costituzione e l’attuale legislazione, Pietro Barbetta che approfondisce alcuni paradossi del mondo della salute mentale, Marco Azzalini che guarda ai soggetti deboli cioè ai malati, Nadine Tabacchi che pone l'attenzione sulla comunicazione tra medico e malato mentale, Stefano Rossi analizza le forme delle contenzione fisiche, ambientali e farmacologiche, l'ordinamento italiano dove mancano le disposizioni legislative necessarie ed infine il limite della dignità del soggetto contenuto.

 

La Collana 180 – Archivio critico della salute mentale continuerà ad accompagnare e sostenere la Campagna nazionale per l’abolizione della contenzione. Fatelo anche voi sottoscrivendo l'appello scrivendo a etuslegalosubito@gmail.com, il testo dell'appello completo e scaricabile sulla pagina facebook Collana180 e sul sito dal Forum Salute Mentale.



.




 

Archiv