GESAMTKATALOG
AUTOREN
A B C D E F G H I J K L M N O P R S T U V W Z
NEWSLETTER
Email:
ANMELDEN ABMELDEN
DAS BUCH

Paolo Bill Valente

Fedeltà e coraggio

La testimonianza di Josef Mayr-Nusser

Settembre 1944. Il bolzanino Josef Mayr-Nusser si trova arruolato forzatamente nelle SS.
Al termine delle tre settimane di formazione la procedura prevede di prestare il giuramento a Hitler in forma solenne.
“Giuro a te, Adolf Hitler, Führer e Cancelliere del Reich, fedeltà e coraggio. Prometto solennemente a te e ai superiori designati da te l’obbedienza fino alla morte. Che Dio mi assista”.
Josef alza la mano, chiede la parola. Di fronte ai camerati atterriti, dichiara che lui, quel giuramento, non può e non vuole pronunciarlo.


Dire no a razzismo e nazionalismo. No a un sistema totalitario. No al culto del capo. È quanto fece l’altoatesino Josef Mayr-Nusser nell’ottobre del 1944. Si rifiutò di giurare “fedeltà e coraggio” a Adolf Hitler. Pagò con la vita. Morì nel febbraio 1945 sul treno che lo stava portando al lager di Dachau.
In un mondo in cui emergono nuovi Führer o aspiranti tali, in cui ricompaiono muri e confini, in cui la verità è sommersa da una colata di bugie, una testimonianza, quella di Josef, di tragica attualità.

Josef Mayr-Nusser, riconosciuto martire da papa Francesco, è proclamato beato il 18 marzo 2017.


“Una preoccupazione affliggerà anche te da quando sai che presto servizio nelle SS… Ciò che affligge di più il mio cuore è che la mia testimonianza, nel momento decisivo, possa causare a te, fedelissima compagna, disgrazia temporale. L’impellenza di tale testimonianza è ormai ineluttabile, perché due mondi si stanno scontrando”.
Lettera di Josef Mayr-Nusser alla moglie Hildegard, 27 settembre 1944

 

  • italiano
  • 2017
  • pp 96
  • EUR 10,00
rassegna stampa
21/02/2017 - Corriere dell'Alto Adige
"Seppe dire no ai nazionalismi"
15/03/2017 - Corriere dell'Alto Adige
Valente: "Mayr-Nusser, un modello per i giovani."
16/03/2017 - Corriere dell'Alto Adige
Un beato scomodo
19/03/2017 - Vita Trentina
Il beato Josef
17/03/2017 - SIR Servizio Informazione Religiosa
La tenace convinzione del grande Josef
Vi consigliamo anche
Diario del maestro di Cordés Sinigo. Con i piedi nell’acqua Leggende meranesi Ad alta voce Numina rustica